Il progetto Meglio Insieme, coordinando diverse cooperative sociali, si occupa della pianificazione e della realizzazione di un ricco e variegato programma di riabilitazione, che comprende attività sportive, musicali, teatrali, iniziative culturali e visite guidate. Il progetto tende ad ampliare l’offerta riabilitativa proposta dalle singole strutture, rendendola, altresì, più selezionata ed efficiente.
Il programma persegue lo scopo principale di aprire per gli utenti una serie di canali di integrazione e di socializzazione che vanno oltre il proprio contesto di riferimento, creando possibilità di autodefinizione e delineando percorsi di autonomia personale e relazionale. L’utente svantaggiato, che ha la possibilità di esprimere le proprie qualità e potenzialità, esce dalla dimensione di emarginazione ed alienazione a cui è spesso associata la sua patologia ed è libero di esprimere se stesso in contesti dinamici e stimolanti, in momenti collettivi di gioco e divertimento. Le attività svolte nell’ambito del progetto consentono così al paziente di recuperare sviluppare o mantenere abilità personali e sociali.
Finalizzati, dunque, a garantire al disabile la partecipazione possibile alla vita sociale, gli eventi vengono organizzati tenendo conto delle abilità residue e riscattabili degli utenti, nonché dei fattori ambientali, contestuali e personali. In linea generale le attività sono incentrate, oltre che sull’interazione sociale, sull’apprendimento di specifiche abilità e sull’espressione creativa. In particolare esse comprendono laboratori specifici per attività manuali, espressive e ricreative, e l'accesso a diversi sport, per lo più agonistici.
Le abilità acquisite durante i diversi laboratori istallati presso le strutture convergono successivamente in eventi come spettacoli teatrali, gare gastronomiche, concorsi di poesia, mostre di manufatti artistici)
Le attività proposte hanno sempre suscitato notevole interesse da parte dei nostri utenti, i quali dimostrano consapevolezza e responsabilità nell’affrontare le “sfide” di volta in volta proposte. La sentita partecipazione dimostra la validità del progetto e la sua funzionalità nella stimolazione cognitiva degli utenti. Deve, inoltre, essere presa in considerazione la valenza anche ludica di questi momenti, veri e proprio attimi di benessere e svago.
Supplementare a tale programma riabilitativo è l’adozione di un sistema di monitoraggio della validità dello stesso nel contesto di riferimento, per riadattarlo, costruttivamente, e porre in atto comportamenti adatti al raggiungimento degli scopi. La fase di verifica, aggiornamento ed eventuale riformulazione degli obiettivi del progetto è, infatti, il momento in cui si concretizza l’agire riabilitativo, nel quale avviene l’incontro e il confronto tra le diverse professionalità coinvolte nelle attività programmate. Tale scambio di notizie, impressioni e valutazioni tra i diversi operatori risulta fondamentale nell’architettura generale del progetto e decisivo nella riuscita dell’intervento riabilitativo. La sinergia che si viene a creare durante le riunioni d’equipe ha il duplice vantaggio di consolidare la collaborazione tra i diversi membri, migliorando di riflesso i rapporti tra gli utenti e tra utenti ed operatori.
 
 
Attualmente le cooperative aderenti al progetto sono: Mercurio d’Oro, Aria Nuova, Beta, Sirio, Santiago, e Iride.

Socials

Newsletter

Scroll to top